Title e Description: cosa sono e a cosa servono

Sii Digitale » » Search Engine Optimization » Title e Description: cosa sono e a cosa servono

 

Un bravo SEO Specialist deve saper “spingere” un articolo o una pagina web nelle prime posizioni in SERP (Search Engine Results Page), ossia la pagina dei risultati di un motore di ricerca.

Per raggiungere questo obiettivo nella stesura di articoli oppure nella realizzazione di pagine web bisogna valutare diversi fattori SEO come “Title” e “Description” che saranno gli argomenti principali di questo articolo.

Buona lettura 😉

Title e Description: cosa sono

Quando si realizza un testo bisogna tenere conto in ambito SEO di Title e Description che fungono da introduzione all’articolo.

Entrambi compaiono nella SERP e devono contenere gli input giusti che attirano il lettore in base alla sua ricerca.

Il Title, tecnicamente, è un tag ossia un etichetta che va inserita nel codice HTML di una pagina web ed indica il titolo di una specifica pagina web, importante sia per dare una risposta precisa alla ricerca dell’utente sia per posizionare in chiave SEO un determinato contenuto.

I motori di ricerca, infatti, premiano i Title diretti, chiari e concisi che contengono una buona dose di parole chiave.

Il tag Description è un completamento del tag Title e serve per fornire ulteriori informazioni sull’argomento che si andrà a trattare.

In chiave SEO il tag Description non incide quanto il tag Title, ma è fondamentale in fase di ricerca poiché influenza la scelta dell’utente con contestuale aumento del CTR.

L’utilizzo intelligente delle parole chiave affiancato da una descrizione precisa e dettagliata potrebbe spingere il lettore a cliccare su un articolo piuttosto che su un altro.

Gestione Pagine Social

Ti serve un Social Media Manager?

Scopri di più sul mio servizio di Gestione Pagine Facebook ed Instagram per aziende.

 

Perché Title e Description sono fondamentali nel posizionamento SEO

Il tag Title è un fattore determinante per l’ottimizzazione SEO e di conseguenza per il suo posizionamento.

Fondamentalmente il tag Title comunica a Google qual è il tema principale dell’articolo, cosicché “Big G” possa individuarlo e posizionarlo nelle prime posizioni a seconda delle parole chiave inserite nella ricerca.

Altro aspetto fondamentale è la dislocazione delle keyword nei Title che possono influenzare il posizionamento della pagina. Si può, ad esempio, inserire una parola chiave principale all’inizio ed una parola chiave secondaria alla fine del titolo.

Sulla meta Description il discorso è un po’ più complesso poiché lo stesso Google ha dichiarato che questo tag non ha una grande rilevanza per il posizionamento.

Tuttavia le meta Description, pur non avendo lo stesso impatto dei Title, se scritte bene e con le parole chiave rilevanti al posto giusto contribuiscono a regalare visibilità, click e possibili conversioni che aumentano anche il “page rank” di un sito.

Come scrivere Title e Description in modo efficace

Nell’inserimento di Title e Description bisogna rispettare alcune regole per ottenere un risultato efficace.

Il Title non deve superare i 65 caratteri, mentre la lunghezza ideale di una Description oscilla mediamente tra i 150 ed i 160 caratteri. Per ogni pagina va inserito un tag title diverso, tenendo presente che le keyword a sinistra (ossia all’inizio del tag) hanno una rilevanza maggiore.

Bisogna fare attenzione a non fare keyword stuffing, una pratica che prevede un utilizzo massiccio ed eccessivo di parole chiave e che viene generalmente penalizzato da Google.

Per avere un’idea più chiara ecco alcuni esempi efficaci di Title e Description.

Per un’azienda che si occupa di corsi di visual merchandising a Roma un esempio di Title breve, conciso e diretto è: “Corso visual merchandising Roma: Studio X” (sostituendo la X col nome dello studio).

La Description deve fornire ulteriori informazioni di rilievo e contenere determinate keyword.

Ecco un esempio pratico: “A dicembre 2019 è in programma l’unico corso visual merchandising Roma con laboratori ed esercitazioni pratiche per aspiranti vetrinisti”.

Consulenza Facebook Ads

Vuoi pubblicizzare la tua attività su Facebook ed Instagram sfruttando il  Social Advertising? Scopri di più sul mio servizio di Consulenza Facebook ed Instagram Ads!

 

Come inserire meta Title e meta Description nelle pagine di un sito

Ogni pagina web viene costruita attraverso una serie di linguaggi di formattazione e programmazione quali HTML, CSS, PHP, Javascript e così via.

I tag Title e Description vengono inseriti all’interno una pagina web attraverso determinati tag o “etichette” che fanno parte del linguaggio HTML.

Se si inseriscono title e description attraverso il codice, tale inserimento è univoco. Il tal senso inseriremo i seguenti tag html della sezione head della rispettiva pagina:

  • <title>Titolo della Pagina Web</title>
  • <meta name=”description” content=”Descrizione della pagina web”/>

Ovviamente non sempre è necessario inserire title e descritpion attraverso codice, anzi per la maggior parte dei casi se il sito web è stato realizzato attraverso un CMS, ci vengono in aiuto una serie di plugin che ci facilitano il lavoro e velocizzano le operazioni.

Nel caso di WordPress, ad esempio, è possibile sfruttare uno dei migliori plugin per WordPress come ad esempio Yoast, uno strumento che ottimizza i contenuti e tanti altri aspetti SEO del sito.

Title e Description influenzano il CTR

Un altro punto fondamentale in ambito SEO è il CTR Click-Through Rate e che, tradotto in “soldoni”, indica la percentuale di click sulla base delle impressions (visualizzazioni) totali.

Il CTR rappresenta il rapporto tra il numero di “impression”, cioè le volte in cui il sito compare in SERP ed il numero di click ricevuti.

Se il CTR è basso, ciò implica che probabilmente qualcosa non ha funzionato nel Title e nella Description poiché il contenuto, pur comparendo in SERP, non viene cliccato.

Perché?

Forse Title e Description sono poco accattivanti e quindi vanno rivisti per incuriosire maggiormente il lettore.

In alcuni casi un CTR basso può dipendere da una semplice questione di posizionamento poiché l’utente raramente scende al di sotto del quinto/sesto risultato e se il sito è in ottava o nona posizione, la probabilità che l’utente ci clicchi si riduce drasticamente.

Ad ogni modo è importante lavorare su Title e Description scegliendo le parole chiave che combaciano con la query di ricerca inserita dagli utenti.

Articoli Correlati:

Lascia un commento